MEDAGLIE E... TRIPLETE PER I CANOTTIERI

Un anno intero condensato in una serata. Un appuntamento a cena dove i canottieri sono arrivati belli ed eleganti, fieri reduci di mille sfide in barca. Mille sfide, ma anche mille nuovi modi di essere famiglia. Il 2018 si chiude e il settore Canottaggio del Circolo Canottieri Roma ha tanti motivi per festeggiarlo.

Lo ha fatto ieri sera. Con il direttore tecnico del settore, Bruno Mascarenhas, in veste di presentatore. Ma anche di cerimoniere e persino regista, operatore e montatore di un video di 17 minuti che ha fatto il riassunto di un anno in barca e regalato qui e là risate. Soprattutto quando si è spostato sulla recente gara sociale, vinta a sorpresa dal quattro jole del consigliere al Canottaggio Giorgio Calò, Mauro e Guido Mancini e Massimiliano Capece.

Ad aprire la serata, però, un altro video. Quello del Centenario che vi abbiamo già proposto su questo sito e che ha riscosso grande successo anche sui social. Una proiezione sentita e necessaria, considerando il particolare Natale che il sodalizio giallorosso si appresta a vivere.

Messi da parte i fazzoletti, la cena curata dal sempre puntuale e attento chef Egidio Longo. Una proposta di sapori di stagione per chi, come i canottieri giallorossi, sa bene come essere preso per la gola (le tavolate giù al galleggiante, del resto, insegnano).

Clou della serata la lunga premiazione. Applausi, strette di mano e una pioggia di medaglie che, "per uno strano caso", erano tutte del colore dell'oro. Giustamente. Oltre al presidente del Circolo Massimo Veneziano, a premiare sono stati il già citato consigliere Calò e il commissario Lorenzo Guido. Tutti hanno espresso la massima soddisfazione per la vivacità del settore.

Dopo il ringraziamento ai tecnici Mauro Acerra, Francesco Trifirò, Martina Maddaloni ed Elena Oroseanu, la lunga carrellata dei premiati. Dalle campionesse italiane Master ai finalisti della regata sociale; dal due con vicecampione d'Italia Under 23 composto da Patrizio De Lucia, Carlo Alberto Marra e dal timoniere Filippo Rivera ai tanti partecipanti alla Vogalonga e alle tante uscite in Italia e all'estero; dai vincitori del triplete al Derby Remiero al vincitore di ben altro "triplete" (il tris di sconfitte nella regata sociale di un comunque combattivo Fabio Zangheri). Passando per l'ultima medaglia del 2018: l'ottima vittoria del nuovo acquisto Leonardo Calabrese al British Indoor Rowing Championships di Londra.

Medaglie, targhe e sorrisi che rappresentano anche una promessa, per un 2019 - anno del Centenario - in cui i canottieri giallorossi saranno chiamati ancora una volta alla battaglia.

Fondato nel 1919 - Stella d'Oro al Merito Sportivo 1971

Copyright 2018 - Circolo Canottieri Roma

 

Privacy Policy               Area Riservata

 

Realizzato da GEB Software